Torre Annunziata. Botti e petardi inesplosi sui marciapiedi e nelle aiuole. Rifiuti ovunque, anche sotto le panchine in legno ormai distrutte, 5 bidoni della differenziata in fiamme e c'e persino la carcassa carbonizzata di una mitica "Vespa 50": è il desolante scenario mostrato dalla zona nord della città a 48 ore dalla notte di San Silvestro. Via Caravelli e via Gambardella le strade più colpite dall'immondizia abbandonata e dai residui degli ultimi "bagordi" del 2015 adesso alle spalle. Diverse, continue, rabbiose le segnalazioni e le proteste dei residenti, letteralmente inviperiti col Comune e con la "lentezza" degli interventi di pulizia straordinaria affidati agli spazzini della "Prima Vera s.r.l." (la società in house di Palazzo Criscuolo). Solo oggi, infatti, la situazione almeno in via Gambardella è tornata vivibile. 

"Per fortuna, due giorni dopo Capodanno, hanno pulito almeno una strada - il commento di Alessia, 50 anni, residente al quartiere 'nord' di Torre Annunziata - . Siamo davvero stufi. E' il secondo anno che lo scempio si ripete puntuale. Forse il Comune non ha i soldi per pagare lo straordinario agli spazzini? Prima, invece, scendevano in strada a tre ore dalla mezzanotte. E noi cittadini intanto - conclude la donna - ne paghiamo le conseguenze. Senza contare la pericolosità dei petardi ancora sparsi in giro (soprattutto "minerve" e "cipolle", ndr). Ho due figli, ma non escono. Li ho 'tappati' in casa per due giorni di fila". In basso, la relativa fotogallery.

 

vai alle foto