Un carabiniere esce da un'auto di pattuglia e prende a calci un ragazzo. Le immagini in un video a Terzigno su cui ora l'Arma ha aperto un'inchiesta. Dei testimoni hanno ripreso la scena dal balcone della loro abitazione. Una sequenza durata meno di un minuto in cui si sente il ragazzo, picchiato e offese, che prova a scusarsi. E' notte e probabilmente si tratta di un giovane fermato durante il coprifuoco. In una nota il Comando dei carabinieri assicura massimo rigore nel ricostruire l'intera vicenda: "Con riferimento al video diffuso in rete dal gruppo denominato "Welcome to Favelas", attivo sui social e sulle app di messaggistica istantanea, il Comando Provinciale Carabinieri di Napoli ha immediatamente avviato autonomi accertamenti finalizzati a perseguire, con il massimo rigore e convinta inflessibilità, comportamenti inconciliabili con i valori fondanti dell’Arma, valori di umanità e vicinanza, a cui si ispira quotidianamente l’agire dei tanti Carabinieri che, con sacrificio e dedizione, operano per garantire i diritti e la sicurezza dei cittadini, spesso mettendo a rischio anche la propria vita".

Il caso