Travestiti da operatori ecologici per smascherare truffatori. E’ questa la trovata che hanno escogitato i Carabinieri della compagnia di Vico Equense in collaborazione con la stazione di Positano, per arrestare due specialisti in truffa agli anziani.

Antonio Ascione, 55enne, e V.B, 17 anni, devono rispondere di concorso in truffa aggravata. A finire nella loro rete, una 85enne che ignara di tutto credeva di aver avuto contatti telefonici con la nipote e aveva sborsato 3500 euro in contanti nelle mani dei due truffatori, fintisi spedizionieri. Fingendosi netturbini i militari li hanno pedinati da Vico Equense, luogo in cui è avvenuto il contatto con l'anziana, fino a Positano, in Costiera Amalfitana, dove probabilmente avrebbero dovuto incontrare una seconda vittima.

Quando uno dei due militari, lungo la statale amalfitana, ha visto Ascione e il complice a bordo della loro auto in sosta a margine carreggiata, intenti a contare un rotolo di banconote da 50 euro, è scattato l'intervento. Recuperata e restituita alla vittima la somma truffata.