Un'occasione per ricordare uno dei più grandi tenori della storia della musica internazionale. "Enrico Caruso, il re scugnizzo della lirica" è il titolo della pubblicazione edita da Metropolis, nella Collana Terra Nostra, che sarà presentata domani, giovedì 16 giugno, alle ore 18, al chiostro di San Francesco di Sorrento.

La serata, presentata da Veronica Maya, vedrà la presenza tra gli altri del sindaco di Sorrento, Massimo Coppola, del direttore del quotidiano Metropolis, Raffaele Schettino, del pronipote del tenore, Federico Caruso e del direttore della casa museo Caruso di Napoli, Gaetano Bonelli.

Il cofanetto si compone di un libro e, in allegato, anche un vinile nel quale sono registrate due tracce: "Santa Lucia" e "'O Sole mio", due tra le canzoni più note interpretate dalla voce di Caruso. L'opera ripercorre la vita dell'artista e delinea lo spaccato socio economico della Napoli a cavallo tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento, illustrato attraverso un patrimonio fotografico di prestigio, scelto anche negli archivi Alinari.

E' un racconto romanzato di una vita che oggi sarebbe da film. Gli amori, le passioni, le delusioni di un artista dotato di un dono naturale: una voce capace di emozionare. E la figura di Enrico Caruso, diventa anche uno strumento con cui spiegare il presente. Scavare nella memoria, portarla a riaffiorare nell'oggi, farla diventare un simbolo su cui lavorare anche con le nuove generazioni.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"