“Il Monte Faito deve ritornare ad essere un luogo privilegiato per turisti e amanti della natura. La riapertura della Funivia resta l’obiettivo primario, ma accanto a questo dobbiamo mettere in campo una serie di iniziative che puntino ad assicurare servizi essenziali. Per questo motivo riteniamo necessario avviare una conferenza di servizi che, di concerto con operatori e istituzioni locali, possa stabilire una serie di interventi da effettuare nel breve e medio lungo periodo”, è quanto dichiarano i consiglieri regionali del Partito Democratico, Mario Casillo e Antonio Marciano, a margine di un sopralluogo effettuato nella mattinata di oggi a Monte Faito, dove hanno incontrato gli esponenti locali del Partito Democratico, cittadini e imprenditori.

La visita ha rappresentato l’occasione per fare un punto sul ripristino della Funivia, i cui lavori prenderanno il via nel gennaio 2016, ma allo stesso tempo ragionare sul recupero delle funzionalità della montagna, a partire dal recupero e valorizzazione delle proprietà regionali. Inoltre nel corso dell’incontro, gli esponenti del Partito Democratico di Vico Equense hanno consegnato nelle mani dei due consiglieri regionali il “Dossier Monte Faito”, nel quale oltre a fare una panoramica delle problematiche che oggi caratterizzano e pregiudicano lo sviluppo del territorio, hanno chiesto a Casillo e Marciano di farsi promotori di una legge che preveda una serie di sgravi economici per privati e strutture ricettive del Monte Faito.

“Oggi scontiamo di fatto l’inoperosità degli ultimi cinque anni di gestione regionale – afferma Mario Casillo capogruppo del PD. Fin dal primo giorno del nostro insediamento abbiamo lavorato per rispondere con i fatti alle richieste dei cittadini e per questo voglio ringraziare il collega Antonio Marciano per l’impegno costante che ha manifestato per questa problematica. Per il Monte Faito consideriamo necessaria la riapertura della Funivia, ma dobbiamo lavorare nell’ottica di un progetto integrato di rilancio di tutta l’area che preveda l’individuazione di un soggetto ben definito che possa occuparsi della progettazione e della manutenzione”.

“La nostra battaglia – aggiunge Antonio Marciano, consigliere regionale del PD e Questore alle Finanze dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Campania – fa dei passi in avanti e oggi abbiamo segnato una nuova tappa del nostro impegno, avviato oltre due anni fa con obiettivo di breve termine la riattivazione della Funivia e, più in generale, la costruzione di una piattaforma di recupero e rilancio complessivo del Monte Faito, uno straordinario patrimonio che, potenzialmente, è uno dei luoghi più attrattivi per l’offerta turistica della Campania, a cavallo tra l’area stabiese e la penisola sorrentina. Ovviamente, sullo sfondo restano il grande e prioritario tema dell’individuazione di un soggetto gestore, che dovrà avviare il percorso per la cura e la gestione quotidiana della montagna, e quello più generale che riguarda il recupero, la valorizzazione e il pieno utilizzo delle strutture e delle aree pubbliche sulla montagna”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"