“Sulla gestione del ciclo integrato dei rifiuti si profila un’altra inversione di tendenza rispetto al passato, il presidente della Regione De Luca è stato chiaro: mai più discariche e nessun termovalorizzatore”. Lo dice in una nota Mario Casillo, capogruppo consiliare del Pd.

“Il piano illustrato questa mattina da De Luca – osserva Casillo – affronta in maniera coraggiosa, ma definitiva, l’annoso problema dello smaltimento dei rifiuti partendo della rimozione delle migliaia di ecoballe ancora parcheggiate. Si tratta di un programma lungo ed elaborato, ma può condurre la Campania, per la quale l’Italia paga una multa all’Unione europea di 120mila euro al giorno, a raggiungere una gestione equilibrata e armonica del ciclo dei rifiuti nel giro di qualche anno”.

Secondo il capogruppo del PD in consiglio regionale: “Il cerchio si chiuderà con il potenziamento degli Stir di Tufino, Giugliano e Caivano e con la realizzazione di quattro impianti di compostaggio per la lavorazione dell'umido, che saranno finanziati dalla Regione. Non solo. Grazie a un ulteriore sforzo che chiederemo ai cittadini campani, potremo aumentare la percentuale di raccolta differenziata del 10 per cento in modo da scongiurare in futuro la riapertura di discariche. Anche grazie a questo programma, segno di buon governo, la Campania recupererà credibilità. Il gruppo consiliare del PD – conclude Casillo - come sempre farà la sua parte sia in termini di contributi politici e legislativi”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"