A  otto giorni dal grave episodio dell’aggressione alle donne tedesche da parte di rifugiati e immigrati e la reazione della Cancelliera  Merkell  che ha promesso drastiche misure contro i responsabili,  l’assessore alle Pari Opportunità  del Comune di San Giorgio  Anita Sala ha voluto anche lei ricordare l’evento non senza  una  vena di preoccupazione per quanto  accaduto e per la possibilità che tali eventi possano ripetersi in città italiane e anche a San Giorgio .

Parte così un avvertimento   per i malintenzionati e un invito alle Autorità preposte  per un più puntuale controllo del  territorio. –  “Le conquiste di libertà e di uguaglianza ottenute nel tempo dalle donne con le loro battaglie devono essere sempre salvaguardate, tenendo sempre alta l’attenzione e l’impegno. - fa sapere  l’assessora  Sala  -  Gli episodi di stupro e di stolking di Colonia e di altre città ci devono mettere in allarme affinché avvenimenti simili non accadano anche nel nostro Paese .

La denuncia è importante affinché provvedimenti e precauzioni vengano presi dal nostro Governo prima che sia troppo tardi”.  Ma non basta perché l’Assessora Sala ex  consigliera regionale e attuale responsabile alle pari opportunità per l’area metropolitana di Napoli di Italia dei Valori , sembra avere ben studiato il caso e le modalità di attuazione dei contatti tra i gruppi riunitisi per  porre in essere le loro bravate , e così ha diramato un suggerimento ai responsabili del Governo e  ha fatto sapere :   “ Se tante persone si sono ritrovate in diverse città con l’unico obiettivo di molestare le donne, è probabile che questo sia  accaduto perché accordi in tal senso erano stati presi attraverso le reti informatiche” ,  e  conclude  : “ E’ necessario investire maggiormente sui controlli da parte della polizia postale” 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"