Si è già detto in precedenza che circa il 90% dei cittadini italiani vive in un contesto condominiale.

Oggi con la terza ondata del Covid è molto facile che all’interno di un condominio ci sia un soggetto positivo o in quarantena.

Come gestire i rifiuti quando c’è un positivo in casa?

La regione Campania e, di concerto, il comune di Torre Annunziata hanno predisposto un apposito vademecum relativo alla gestione dei rifiuti quando in caso si registrano uno o più positivi.

Vediamo nello specifico quali sono le regole da seguire:

  1. Non effettuare la raccolta differenziata per il periodo di quarantena;
  2. Tutti i rifiuti vanno raccolti in uno stesso contenitore utilizzato normalmente per la raccolta indifferenziata;
  3. I rifiuti devono essere chiusi ermeticamente in due o tre sacchetti resistenti;
  4. Quando si predispone il sacchetto dei rifiuti è necessario utilizzare guanti monouso e sigillarli con dei laccetti o, eventualmente, con del nastro adesivo;
  5. I rifiuti raccolti e ben sigillati vanno gettati nelle giornate previste per la raccolta dell’indifferenziata (per il comune di Torre Annunziata, il lunedì e il venerdì);
  6. Gli animali da compagnia non devono accedere ai rifiuti, pertanto, è bene tenere la spazzatura in locali separati e non accessibili ai nostri amici a quattro zampe.

Cosa fare se non si è positivi e non si è in quarantena?

In questo caso il condomino/cittadino deve continuare a fare la raccolta differenziata seguendo il calendario comunale.

È necessario, però, avere delle attenzioni particolari:

  1. I fazzoletti di carta se si è raffreddati vanno gettati nella raccolta indifferenziata;
  2. I dispositivi di protezione individuale (guanti, mascherine etc.) vanno gettati nel contenitore dell’indifferenziata (naturalmente il sacchetto deve essere ben sigillato)
  3. È bene chiudere la raccolta indifferenziata in più sacchetti resistenti ermeticamente chiusi.