Caos nella mattinata di ieri a Castellammare di Stabia, presso un cantiere edile. Un imprenditore e proprietario di un immobile della zona è stato aggredito da due persone, una delle quali ha anche esploso un colpo di pistola nei suoi confronti. Dopo una breve ricerca i responsabili sono stati identificati ed arrestati.

I due si sono presentati sul luogo in sella ad un motociclo di colore scuro, con targa alterata. Uno dei due, Francesco Greco, 25 anni, ha esploso un colpo d'arma da fuoco all'indirizzo della vittima. Il complice, Francesco Ventura, 38 anni, ha invece colpito l'imprenditore al braccio con una mazza di ferro.

Dopo l'accaduto i malviventi si sono dati alla fuga, gettando tutto il materiale utilizzato per l'azione criminosa (armi e indumenti) nel fiume Sarno. I vigili del fuoco stanno eseguendo una ricerca, al momento con esito negativo, per recuperare il tutto. Le indagini hanno consentito di verificare che il 25enne voleva vendicarsi in seguito ad un affronto subito dall'imprenditore.

I due responsabili sono finiti in manette per tentato omicidio e porto abusivo d'arma da fuoco. Sono stati immediatamente trasferiti presso il carcere di Poggioreale.