“Caos nel Partito Democratico e nella maggioranza? È solo il preludio di ciò che accadrà nei prossimi mesi e a farne le spese saranno ancora una volta i cittadini di Castellammare di Stabia”. Così Gaetano Cimmino, leader dell’opposizione di centrodestra nel consiglio comunale convocato per la prima volta lunedì 25 luglio.

“Speriamo vivamente che la città non verrà ingabbiata nel solito immobilismo che gli stabiesi hanno già vissuto sulla loro pelle, – ha continuato Cimmino – anche se già numerosi indizi ci portano a pensare a mesi e mesi di passione inconcludenti. I cittadini attendono risposte alle emergenze, e non vogliono più assistere ai teatrini ridicoli e indecorosi del Partito Democratico e dei suoi alleati politici.

Pretendiamo che il sindaco del Partito Democratico Antonio Pannullo sia impegnato giorno e notte a fronteggiare le criticità reali, non i capricci virtuali interni alla politica. Purtroppo, però, crediamo sarà assai difficile considerando in che maniera becera è stata composta questa coalizione, con un candidato primo cittadino indicato da forze lontane da Castellammare l’ultimo giorno utile prima della campagna elettorale. E considerando anche la composizione della giunta poche ore prima della presentazione, messa assieme da Pannullo (o da chi per lui) senza alcun criterio, né meritocratico né politico, mortificando le professionalità stabiesi tutte.

L’opposizione di centrodestra sarà coesa e battagliera in consiglio comunale, vigilando attentamente su tutti i procedimenti che questa già sgangherata maggioranza porterà all’attenzione dell’assise”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"