Sono stati rilasciati in tempo record i documenti della piccola Aurora, la piccola di Castellammare di Stabia ricoverata per una grave patologia all’ospedale Santobono di Napoli.

Nella giornata di oggi il nonno è stato ricevuto dal sindaco Gaetano Cimmino, dopo che i parenti gli avevano chiesto di poter far avviare presso l’Inps tutte le pratiche per il riconoscimento dei benefici ex Legge 104 del 1992. A tale pratica mancava il documento d’identità. Per il rilascio del documento necessitava l’attestazione dell’Ufficiale di Stato Civile territorialmente competente.

La piccola Aurora, però, si trova in una struttura ospedaliera partenopea e dunque non di competenza degli Ufficiali di Castellammare. Profondamente colpito dal caso, Cimmino ha scritto al sindaco di Napoli Luigi De Magistris.

Poche ore dopo l’Ufficio di Gabinetto del primo cittadino partenopeo si è messo in contatto con lo staff del collega staibese, attivando tutte le procedure per il rilascio del documento d’identità alla bambina che è stata rilasciata dalla Dirigenza della V Municipalità del Comune di Napoli.

“Non posso che ringraziare la mia Segreteria per avermi sottoposto subito la questione ed il sindaco de Magistris – ha affermato Cimmino- La burocrazia troppe volte rallenta nel dare risposte alle istanze dei cittadini, ma l’impegno umano e professionale di funzionari, dirigenti e rappresentanti delle istituzioni talvolta riesce a superare tutto. Faccio ancora i miei migliori auguri alla mia piccola concittadina, ai suoi genitori ed ai parenti tutti. Forza! Tutta la città fa il tifo per voi”.