Castellammare. Crac Multiservizi: riuniti i due processi, scaturiti dai tronconi d’inchiesta sul presunto buco di bilancio da 30milioni di euro. Buco che ha portato al fallimento della partecipata comunale, con compiti di gestione e di smaltimento dei rifiuti nella città di Castellammare di Stabia.

Sette gli imputati che compariranno a giugno dinanzi al gup Antonio Fiorentino del Tribunale di Torre Annunziata. Tra questi anche gli ex manager della partecipata, F. R. e M. B., che in vista di un possibile patteggiamento ha già fatto pervenire al curatore fallimentare una richiesta di accordo transattivo da 190mila euro.

La richiesta è ancora in fase di valutazione. B. è accusata di bancarotta per induzione, concussione e peculato, insieme tra gli altri all'ex consulente F. D. V..