“I grillini hanno gettato la maschera. Hanno una idea assistenzialista e antiquata delle Terme, fatta di gestioni pubbliche, sperperi e parassitismo”. E’ l’accusa al vetriolo che lancia Andrea Di Martino, vicesindaco del comune di Castellammare di Stabia, in merito alle ipotesi di gestione delle Terme di Stabia.

“Per gli esponenti del Movimento Cinque Stelle – ha continuato Di Martino - non va bene la Scabec, non vanno bene i privati, la loro proposta è un insano assistenzialismo i cui costi ricadrebbero solo ed esclusivamente sui cittadini. Mi auguro che nel consiglio comunale di domani, correggano il loro atteggiamento ‘fascista’ e anti-democratico di blocco del consiglio”.

Un consiglio comunale, previsto per la mattinata del 23 marzo, che si preannuncia infuocato: “Se il Comune – ha concluso il vicesindaco - dovesse malauguratamente perdere i sei milioni e mezzo di euro a causa del loro atteggiamento provvederò a segnalare le loro responsabilità alla Corte dei Conti. I costi della cattiva politica non possono ricadere sui cittadini”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"