Arretstato a Castellammare di Stabia, il ventisettenne Francesco Imparato, stabiese con precedenti di polizia, destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso lo scorso 15 ottobre dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli – Ufficio Esecuzioni Penali, poichè condannato alla pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione, per istigazione a delinquere aggravata dal metodo mafioso commessa a Castellammare di Stabia nel dicembre 2018.

Tre anni fà, durante il falò della notte dell'Immacolata, l'uomo affisse lo striscione "Così devono muri' i pentiti abbruciati". Il giovane pregiudicato, nipote del boss del Savorito Salvatore Imparato, condannato con rito abbreviato, da questa mattina è in cella.