Sblocco lavori in Villa Comunale a Castellammare di Stabia e riavvio operazioni contro il rischio idrogeologico sul Monte Faito. Incontro tra il commissario prefettizio stabiese Vaccaro ed il consigliere regionale e vicepresidente della Commissione Bilancio Alfonso Longobardi, per affrontare due problemi e cercarne la soluzione a brevissimo termine: il blocco dei lavori nella Villa Comunale ed il riavvio delle procedure per le opere idrauliche e messa in sicurezza contro il rischio idrogeologico sul Monte Faito.

“Per quanto riguarda – spiega Longobardi - le opere sul Monte Faito, che ammontano a 10 milioni di euro e sono molto attese dalla popolazione, ho rappresentato al Commissario Vaccaro l’importantissima novità delle ultime ore: la direzione generale Lavori Pubblici della Regione Campania, nella persona del direttore Italo Giulivo, con il quale da giorni sono in diretto contatto per arrivare ad una conclusione positiva, ha avviato la progettazione definita degli interventi, anche avvalendosi dell’Autorità di Bacino Campania Centrale”.

Si tratta di un intervento decisivo e cruciale per un’area molto vasta e dalla doppia finalità: la prima riguarda la mitigazione del rischio idrogeologico, che nella zona ha un’elevata incidenza, e la seconda mira al rilancio turistico dell’area stabiese e della penisola sorrentina. Di fatti l’opera consiste anche nella riattivazione della strada che collega Castellammare di Stabia con il Monte Faito e consentirà, con l’imminente riattivazione della storica funivia del Faito, di rivitalizzare il turismo sul territorio.

Sempre nell’incontro tra il Commissario Vaccaro ed il consigliere Longobardi si è approfondito il completamento dei lavori nella villa comunale in città: in tal senso abbiamo verificato quali fossero le linee progettuali e le capacità di finanziamento dell’intera opera, identificando il responsabile amministrativo in capo alla Regione. “Sarà mia cura – ha continuato Alfonso Longobardi - nelle prossime ore incontrare i responsabili amministrativi regionali così da definire modalità di intervento e  tempi da parte della regione per completare una delle opere più attese per il decoro della città e da troppo tempo ferma. Con il Commissario Vaccaro ho definitivo una celere tempistica per definire le questioni che incidono su Castellammare di Stabia e per le quali noi politici dobbiamo prestare la massima collaborazione istituzionale, così da ridare un nuovo slancio al territorio, che da troppo tempo attende un cambiamento complessivo".


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"