“Non costringetemi a tornare sui miei passi”. Chiaro l’avvertimento di Gaetano Cimmino, sindaco di Castellammare, dopo l’eccesso di relax in concomitanza con l’inizio della Fase 2.

“Ho deciso di affidarmi al senso di responsabilità e alla maturità dei cittadini in questa prima settimana della fase 2. Ma qualcuno non ha ancora capito che l’emergenza non è finita e che le regole vanno rispettate.

Non si può andare a prendere il sole in spiaggia: si tratta di un’attività ricreativa non prevista tra quelle consentite dal Dpcm del premier Conte. Non si possono portare i bambini sulle giostre, né si può bivaccare sulle panchine o andare in due sul motorino. Sono attività severamente vietate. Ed è obbligatorio indossare la mascherina quando si esce di casa, eccetto per l'attività sportiva al mattino.

Rispettare le regole vuol dire tutelare la salute di sé stessi, dei propri cari e di tutti i cittadini. Chi non si adegua alle normative vigenti è avvisato: ci saranno pesanti sanzioni per i trasgressori”.