Un piano di intervento socio economico per aiutare le famiglie in difficoltà in questo periodo di crisi e con la zona rossa che da domani diverrà realtà, con tanti negozi costretti ad abbassare le serrande. Lo ha presentato il primo cittadino di Castellammare, Gaetano Cimmino di concerto con l'assessore al bilancio Stefania Amato. 

"Il momento che stiamo vivendo è delicato, ha detto Cimmino -  ma voglio tranquillizzare le famiglie che vivono in condizioni di disagio in questa fase impegnativa. Abbiamo in programma una serie di misure e agevolazioni sui tributi locali per le attività commerciali in ginocchio a causa del Covid.

A seguito di un proficuo confronto con l’assessore al bilancio Stefania Amato, con il presidente della I commissione Salvatore Gentile e con Soget, ho disposto apposito atto di indirizzo al dirigente del settore finanze per l’azzeramento della Tari per un altro mese, dopo i tre già previsti durante il primo lockdown, per le attività commerciali che ne avevano già fatto richiesta. E ho chiesto la riapertura fino al 31 dicembre 2020 dei termini per le agevolazioni Tari alle attività commerciali che ancora non avevano presentato l’istanza.

In vista dell’invio degli accertamenti obbligatori per Imu e Tari che altrimenti andrebbero in prescrizione, infine, ho disposto la sospensione dei pagamenti fino al 30 aprile 2021. Come già abbiamo fatto in primavera, continueremo ad essere accanto ai cittadini in difficoltà, mettendo a disposizione risorse comunali per aiutare le famiglie più fragili. E ci aspettiamo risposte importanti anche da Governo e Regione, per venire incontro a tutti i cittadini, costretti nuovamente a compiere sacrifici per superare questa emergenza".

 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"