Ha sparato verso la l’abitazione del vicino con cui aveva litigato. Poi ha nascosto la pistola in un tombino. Poteva essere una tragedia a Castellammare di Stabia. Protagonista della vicenda un quindicenne, che ha litigato con il vicino di casa, si è posizionato lungo i binari della Ferrovia dello Stato e ha sparato un colpo di pistola calibro 9x17 verso l'abitazione del vicino nel quartiere del Cmi.

Sequestrate arma e munizioni. L'assurdo episodio è avvenuto nella sera di martedì scorso a via Venezia, nella periferia nord stabiese. I carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia hanno identificato e denunciato alla Procura per i minorenni di Napoli il 15enne, accusato di aver esploso il colpo di pistola. Il ragazzino si sarebbe appostato nei pressi dei binari e, da grande distanza, avrebbe sparato un solo colpo verso la finestra aperta. Il proiettile si è conficcato in un televisore a parete.

I carabinieri della sezione radiomobile di Castellammare di Stabia mercoledì hanno effettuato una serie di controlli nel quartiere: 54 le persone identificate, 28 i veicoli ispezionati.

Proprio in un tombino lungo la tratta ferroviaria Castellammare–Torre Annunziata i carabinieri hanno trovato una pistola a salve senza tappo rosso, probabilmente pronta ad essere recuperata per compiere rapine. Nello stesso nascondiglio è stato trovato un serbatoio per pistola con un proiettile calibro 9x17 e altri 42 colpi dello stesso calibro. Non solo armi, anche droga: 27 grammi di marijuana, 5 di cocaina e un bilancino per pesare le dosi.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"