Altri due operatori sanitari positivi al Coronavirus a Castellammare. Si tratta di un medico di 64 anni e un infermiere di 50. Entrambi sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva, insieme ai rispettivi nuclei familiiari.

“Dopo 3 giorni senza contagi, torniamo a registrare nuovi casi in città, associati ad operatori sanitari, la categoria più esposta in questo momento così delicato –ha affermato il sindaco Gaetano Cimmino- A loro, i nostri eroi, dedico oggi un augurio speciale per questa Pasqua diversa dal solito, a loro che si battono senza sosta per salvare la vita altrui, mettendo in secondo piano le loro vite”. 

Salgono così a 33 i cittadini contagiati dal coronavirus a Castellammare di Stabia, di cui 22 tuttora positivi, 6 guariti e 5 deceduti. Si riduce invece a 67 il numero dei cittadini in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva, identificabili come persone positive o sospette oppure venute a contatto con pazienti positivi e sospetti. 

In città, intanto, l’Esercito è arrivato a supporto delle forze dell’ordine impegnate in maniera incessante nell’attività di controllo del territorio. La polizia municipale ha controllato 370 persone nelle ultime 24 ore, denunciando 7 persone che non disponevano di valida motivazione per circolare in strada e che hanno ricevuto una sanzione da 400 euro con obbligo di quarantena per 14 giorni.