Era probabilmente il pusher di riferimento del Rione Santa Caterina. Luca Cirillo, 21enne di Castellammare, è stato arrestato ieri dai carabinieri dell’Aliquota operativa con l’accusa di spaccio di stupefacente.

Il giovane è stato notato nel complesso di edilizia popolare mentre cedeva droga a due acquirenti, poi bloccati e perquisiti. I militari dell’arma li hanno così trovati in possesso di 5 grammi di marijuana appena acquistata per uso personale mentre il pusher aveva in tasca 100 euro contanti, ritenuti provento d’illecita attività.

Cirillo, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nella sua abitazione in attesa del rito direttissimo.