Tornato nelle mani di Castellammare di Stabia il bassorilievo dedicato alla Resistenza, dedicato alla memoria del colonnello dei carabinieri Manfredi Talamo.

L’opera era stata sfregiata dal alcuni vandali nella notte tra il 4 e il 5 maggio, provocando lo sdegno di cittadinanza e istituzioni.

“Il bassorilievo rubato è tornato in nostro possesso, grazie alla presenza costante e incisiva della Stato sul nostro territorio e alla collaborazione dei cittadini – ha spiegato il sindaco Gaetano Cimmino -. Desidero ringraziare in prima persona i carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia, guidati dal capitano Carlo Venturini, per lo straordinario lavoro svolto. Le forze dell’ordine in meno di ventiquattr’ore dal furto e dal danneggiamento hanno avviato le indagini e recuperato il bassorilievo del monumento alla Resistenza presente in villa comunale”.

In poche ore il bassorilievo sarà ripristinato e ricollocato nella sua posizione originaria. “Fondamentale nelle indagini – ha proseguito il sindaco – è stata la collaborazione dei cittadini. È questa la Castellammare che sono fiero di rappresentare: uomini e donne della società civile e delle autorità militari che collaborano per il bene della collettività in nome della nostra storia e della nostra cultura”.

Lo sfregio