Castellammare di Stabia. "Palazzo del Fascio è per noi un luogo simbolo''. E' il commento di Salvatore Vozza al termine del flash mob organizzato ieri davanti al Palazzo del Fascio coi candidati delle liste Una Matita per Cambiare Vozza Sindaco, Costruiamo Insieme Castellammare di Stabia, e Castellammare in Comune.

“I giovani – ha continuato Salvatore Vozza - sono una grande risorsa’’. Restituire Palazzo del Fascio alla città come sede della Biblioteca Comunale ponendo rimedio ai disastri delle coalizioni dello scioglimento. Una lunga storia quella di Casa del Fascio. L'amministrazione guidata da Vozza riuscì a evitare che quel bene fosse venduto e di concerto con la Regione a fare in modo da destinare una parte dei fondi europei per la ristrutturazione e la riqualificazione del palazzo. La Casa del Fascio, passata la guerra, fu sede della biblioteca comunale e dopo il sisma dell’80 ha ospitato fino al 2002 i senza tetto.

Dopo essere stata liberata dagli occupanti abusivi le amministrazioni di centro sinistra hanno dato il via al progetto di recupero. Davanti a quella struttura dove oggi è visibile ciò che hanno prodotto le coalizioni ieri i candidati si sono stretti in un flash mob. #Castellammareriparte: è tempo che finalmente Casa del Fascio torni ad essere la sede della Biblioteca comunale quale centro di attività, promozione e ricerca culturale aperto alla città e, in particolare, ai giovani. 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"