Nelle stazioni della Circumvesuviana non c'è la folla di un lunedì tradizionale. A causa delle scuole in Dad fino alle medie, dell'utilizzo ove possibile dello smart working e dei tanti casi di contagio e isolamento domiciliare, in attesa dei treni c'è meno gente del solito. A Torre del Greco ad esempio i viaggiatori che si accingono a inserire i biglietti nei tornelli alle 8:30 si contano sulla punta delle dita di una mano. I controlli sono praticamente inesistenti: '

'Ma nessuno esclude che vi siano alla fermata di destinazione, qui per ora non si è visto nessuno'', sottolinea un addetto alla biglietteria a chi chiede informazioni. Oggi infatti è il primo giorno in cui per viaggiare sui mezzi di trasporto locale è necessario il Green pass rinforzato. Ma per ora gli utenti che si servono delle linee vesuviane gestite dall'Ente Autonomo Volturno non sembrano essersene accorti.

Alla stazione di Torre del Greco arriva un treno partito da Napoli Porta Nolana e diretto a Torre Annunziata: dal convoglio scendono una quindicina di viaggiatori. ''Controlli alla stazione di partenza - si chiede un uomo sulla quarantina -? Ho preso il treno alla stazione di Napoli piazza Garibaldi e nessuno mi ha chiesto di mostrare il Green pass''.

Stesso scenario a bordo dei bus gestiti sempre da Eav. Un addetto ai controlli in attesa dei mezzi ci spiega: ''Non è stata diramata alcuna circolare interna. Verbalmente ci hanno ribadito, come del resto già sapevamo, che da soli, cioè senza l'ausilio delle forze dell'ordine, non possiamo effettuare controlli circa il possesso della certificazione verde. Per noi lavoratori invece è diverso: in ogni deposito dove sono fermi i mezzi e dove parte la nostra giornata lavorativa c'è un addetto incaricato a controllare i nostri Green pass. Per gli utenti invece dobbiamo essere affiancati dalle forze di polizia''. Anche nelle stazioni non ci sono avvisi che indichino come da oggi per servirsi dei treni della Circumvesuviana sia obbligatoria la certificazione vaccinale o quella rilasciata dopo la guarigione. L'avviso più recente presente anche sugli organi di informazione dell'Ente Autonomo Volturno è quello che ricorda come ''per accedere a stazioni, treni e bus è obbligatorio indossare la mascherina Ffp2, come da disposizioni di legge in vigore''


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"