Niente fermata in due stazioni di Torre del Greco, la Circum ha deciso lo stop nei giorni scorsi sulla linea Napoli-Sorrento. Chiede ad Eav di tornare sui suoi passi il consigliere regionale dei Cinquestelle Luigi Cirillo. 

"La sospensione del servizio viaggiatori alle fermate della Circumvesuviana a Torre del Greco, sulla linea Napoli-Sorrento, non è coerente con gli investimenti effettuati per riqualificare siti a elevato potenziale attrattivo. Parliamo di un disservizio che rischia di fungere da deterrente al flusso di turisti che si avvia ad incrementarsi con l'approssimarsi delle stagioni primaverile ed estiva. Visitatori che non sono diretti nelle sole località della Costiera, ma anche verso siti di prestigio intermedi, come Villa delle Ginestre. Proprio quest'ultima, celebre per essere stata dimora di Giacomo Leopardi, è stata oggetto di un recente investimento di 2 milioni di euro per la sua riqualificazione, in aggiunta ai tanti progetti di sviluppo avviati per il rilancio dei siti del Miglio d'Oro. Senza dimenticare il disagio procurato alle decine di studenti e lavoratori pendolari che si muovono ogni giorno da quelle stazioni e che ora sono costretti a raggiungere coi propri mezzi i terminal più vicini o direttamente i luoghi di destinazione".

Sottolinea il consigliere regionale e segretario della Commissione regionale Trasporti, che ha inviato una nota al presidente di Eav Umberto De Gregorio, nella quale chiede di "valutare la possibilità di rivedere questa scelta, giungendo a un migliore compromesso tra le legittime ragioni di efficienza e ottimizzazione del servizio e le altrettanto legittime esigenze provenienti dal territorio".


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"