Si è fatto arrestare dopo essere stato 'pizzicato' con delle cattive compagnie, nella centralissima via Roma. I carabinieri hanno bloccato il 52enne Antonio Scognamiglio, attualmente ritenuto elemento di spicco della cosca dei Falanga. I militari del Radiomobile (agli ordini del maggiore Michele De Rosa) hanno fermato Scognamiglio accusandolo di violazione degli obblighi della sorveglianza speciale.

L'ultimo arresto risale al 2003, quando il 52enne corallino fu incastrato nell'ambito di un'operazione contro lo spaccio di stupefacenti. In quella circostanza l'accusa era di associazione di tipo mafiosa finalizzata al traffico di stupefacenti. In seguito a quel coinvolgimento, fu poi sottoposto alla sorveglianza speciale.

Al momento Scognamiglio è in attesa del processo con rito direttissimo.