Riapre ufficialmente i battenti la medicina nucleare del Cmo di Torre Annunziata.

Con l’ordinanza sindacale 15/2020, il comune ha infatti revocato la sospensione dell’attività diagnostica del centro polispecialistico oplontino. Dopo oltre un anno e mezzo di battaglie, l’azienda potrà riprendere l’attività completando l’offerta sanitaria.

La nuova sede è già pronta da tempo e attendeva soltanto il via libera per esercitare e per poter riassumere i 69 dipendenti licenziati un anno e mezzo fa. L’ultima sospensione, datata novembre 2019, era stata dettata su specifica direttiva dell’Asl di competenza, per l’utilizzo dei radionuclidi, fino all’ottenimento del “nulla osta” da parte della commissione.

Il parere positivo della stessa ha quindi dato il via libera al Cmo autorizzandola ad esercitare nuovamente l’attività di medicina nucleare.