“Siamo delusi, non si sta tenendo conto del dramma che stanno affrontando decine di famiglie”. E’ la replica del portavoce del comitato lavoratori del Cmo Emmanuele Sindona a seguito della sentenza del tribunale del Riesame che ha rigettato la richiesta di dissequestro della medicina nucleare.

Dal 9 luglio l’edificio (con i relativi macchinari, ndr) è chiuso al pubblico e 69 dipendenti dell’azienda dall’ottobre scorso sono senza lavoro. “Soltanto due persone hanno trovato un nuovo impiego – ha spiegato il portavoce del comitato – mentre per le altre 67 persone non c’è ancora nulla di nuovo all’orizzonte. E’ una situazione drammatica perché non ci sono molte prospettive per il futuro. Speriamo che l’amministrazione riesca a trovare altre strade per consentirci di tornare a lavorare per loro”.

Nel frattempo, i legali del Cmo potranno proseguire su due strade parallele. La prima porta a impugnare l’ordinanza del Riesame ricorrendo alla corte di Cassazione. In una riunione fissata per venerdì 25 gennaio i vertici dell’azienda si consulteranno con i legali per decidere se procedere o meno, in vista dell’inizio del processo vero e proprio, in programma a fine marzo. In tal caso entro dieci giorni i legali dovranno produrre la documentazione necessaria per il ricorso. La seconda strada porta a proseguire nella preparazione ai lavori della nuova sede, ubicata in via Roma 13/21, in attesa del parere del comune di Torre Annunziata sulla scia in sanatoria documentale. Quest’ultima strategia, suggerita dal consulente del Cmo Alberto Coppola, prevede due passaggi: il primo è relativo a una “sanatoria documentale” per andare a regolamentare i dati presenti sul catasto rispetto alle condizioni in cui l’azienda ha trovato l’immobile; l’altro si tratterebbe della Scia per il permesso a costruire.

L’obiettivo però resta unico e lo conferma lo stesso Luigi Marulo, amministratore del Cmo: “Tutti i nostri sforzi sono concentrati verso la riapertura della medicina nucleare”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

vai alle foto

vai al video