Sono tre i ragazzi di origine rom “pizzicati” dai carabinieri di Torre del Greco dopo aver rubato diverse bobine di rame da una società di via Sardegna. Il raid è stato interrotto dai militari; i tre le avevano appena smontate da alcune pompe idrauliche in manutenzione e si stavano dando alla fuga. In manette sono finiti il 18enne Adrian Mutis Florin, il 19enne Paun Florina e infine un 17enne. I due più grandi saranno  sottoposti al processo con rito direttissimo mentre il minorenne è stato accompagnato presso il Centro di prima accoglienza per minori su Viale Colli Aminei a Napoli. Intanto i carabinieri cercano anche un quarto complice che pare li attendesse li vicino in auto. Tutti provenivano dal campo nomadi di Ponticelli.