Capita piuttosto spesso, navigando in Rete alla ricerca di articoli da acquistare, di rimanere talmente affascinati da un prodotto da decidere di inserirlo d'impulso nel carrello, salvo poi accorgersi che il prezzo è superiore a quanto sperato. Ma oggi, grazie ai codici sconto, è possibile lasciare da parte i rimpianti, riuscendo a comprare quanto desiderato a prezzi scontati. Sono ormai numerosi i portali creati per dare agli utenti la possibilità di fruire di questo strumento promozionale, che ha ripreso i meccanismi alla base dei codici sconto classici indirizzandoli agli acquisti online. Sono disponibili coupon "virtuali" di qualunque categoria merceologica; e il costante aggiornamento delle offerte da parte dei portali permette agli appassionati di shopping di selezionare solamente codici sconto perfettamente funzionanti.

La procedura per attivare le offerte è semplice, veloce ed efficace. È sufficiente effettuare gli acquisti ad esempio su Nike, e riportare il codice alfanumerico associato al coupon Nike selezionato in un box apposito, normalmente inserito nella pagina riepilogativa dell'ordine. Questi pochi passaggi porteranno automaticamente il prezzo complessivo della spesa a ridursi in ragione dello sconto indicato nel codice. In alcuni casi i coupon non prevedono il ribasso della spesa totale, ma l'azzeramento delle spese di spedizione, o l'invio al consumatore di uno o più prodotti gratuiti. A testimoniare l'attenzione riscontrata dai codici sconto nei confronti degli utenti è il fatto che sempre più marchi famosi hanno iniziato a stringere accordi con le piattaforme. Scelta apprezzatissima dagli utenti, ben lieti di avere ancora più occasioni per risparmiare sugli acquisti in Rete.

eShop e spese gratuite

Chi ha una certa familiarità con gli acquisti su Internet è perfettamente consapevole di come per risparmiare sugli acquisti da Internet è fondamentale saper selezionare gli eShop da cui servirsi. Realtà come Amazon e eBay, ad esempio, sono note sia per i prezzi convenienti che, soprattutto, per le numerose offerte destinate agli utenti. Non tutti, però, sono a conoscenza della possibilità di usufruire della spedizione gratuita degli ordini. Per beneficiarne è sufficiente sottoscrivere un abbonamento "Premium"; la tessera ha un costo che si aggira sui 15 euro: un piccolo investimento destinato a essere ben ripagato nell'arco di poco tempo.

Le promozioni Amazon

Amazon è stata oggetto di una crescita esponenziale nel corso degli anni, tanto da divenire il più grande retailer online a livello mondiale, e quello in grado di attirare il maggior numero di potenziali clienti. D'altro canto, il suo catalogo propone prodotti di qualunque genere, spaziando da oggetti per la casa ad articoli per gli amanti del giardinaggio, fino agli appassionati di tecnologia. Una nota di merito spetta anche alle spedizioni, veloci e gratuite (per tutti gli ordini superiori ai 20 euro). E Amazon, forte della posizione raggiunta, ha ritenuto giusto premiare la clientela con sconti e promozioni.

Se fino a poco tempo fa la tessera "Premium", citata in precedenza, rappresentava l'unico modo per godere delle spedizioni gratuite, oggi ad avvantaggiarsene sono anche le persone che si abbonano al programma "Amazon Prime". Quest'ultimo permette di ottenere la consegna senza addebiti per i primi 30 giorni. Merita di essere citata anche la sezione "Outlet", al cui interno trovano posto i prodotti in giacenza di magazzino, proposti a prezzi convenientissimi. Non possono essere dimenticate neppure le promozioni a tempo, ossia prezzi "folli" disponibili solo per poche ore; visitare costantemente il sito Amazon è il modo migliore per non lasciarsele sfuggire.

Sondaggi di mercato: un'ulteriore occasione per risparmiare

I modi per risparmiare acquistando in Rete non si esauriscono qui. Forse poco considerati, ma non meno efficaci, sono l'iscrizione ai Panel e la scelta di prendere parte a indagini di mercato e sondaggi. In genere, i questionari vengono inviati via email o tramite SMS. Perché sono ancora molte le aziende ad affidarsi ai sondaggi remunerati? Tali strumenti permettono loro di farsi un'idea di come il pubblico stia percependo un nuovo prodotto. Sono utili anche perché permettono di apportare miglioramenti ed eventuali correzioni su articoli già in catalogo. Normalmente, chi prende parte ai sondaggi viene remunerato attraverso campioni gratuiti e sconti, spesso utilizzabili sia nei negozi fisici che online.

Non è detto che gli sconti siano immediati, in quanto in alcuni casi i partecipanti sono invitati ad accumulare un certo numero di crediti prima di poterli far fruttare. Ma l'efficacia dei sondaggi come metodo per risparmiare non può essere messa in dubbio. L'iscrizione è completamente gratuita, e tutti i dati personali forniti sono trattati in base a quanto previsto dalle norme vigenti sulla privacy. Da sottolineare è anche la non obbligatorietà a rispondere a tutti i sondaggi (non sono previste penalizzazioni future), la libertà di cancellarsi in qualsiasi momento e la possibilità di iscriversi contemporaneamente a sondaggi condotti da diverse aziende. È sufficiente avere del tempo a disposizione e accettare a rispondere a qualche domanda di mercato da Pc, smartphone o tablet per ottenere dei vantaggi.

Truffe online: un fenomeno da cui è necessario tutelarsi

Dedicarsi allo shopping online è vantaggioso, piacevole e, soprattutto, conveniente. E il numero sempre più elevato di eShop disponibili non ha fatto altro che rendere questo segmento di mercato ancora più competitivo, abbassando i prezzi. Ad ogni modo occorre considerare come nessun operatore sia disponibile a lavorare in perdita. Trovarsi davanti a offerte eccessivamente ribassate dovrebbe far sorgere qualche dubbio in merito alle reali intenzioni di chi vende. Chi ha maturato una certa esperienza negli acquisti su Internet non nutre dubbi sul fatto che un'offerta irripetibile potrebbe nascondere comportamenti poco leciti. Meglio evitare, pertanto, di diffondere dati sensibili e numeri della carta di credito in nuovi siti prima di raccogliere informazioni e opinioni sull'affidabilità. Molto meglio, quando non si conosce a sufficienza un sito, o non si è in grado di ottenere dati sufficienti per valutarlo, affidarsi a portafogli virtuali (due esempi sono Skrill e PayPal). In caso di truffa verrebbe sottratta solamente la cifra caricata, e nulla più. La carta di credito potrà rimanere al sicuro nel portafoglio o in un cassetto.