Nuova polemica di Confcommercio Torre Annunziata per la nascita del Pompei Maximall. L’associazione del presidente Giuseppe Manto ha scritto una lettera al sindaco Ascione, al presidente del consiglio Raiola e all’assessore al ramo Caputo sull’attuale situazione che stanno vivendo gli esercenti in città.

“Stiamo vivendo già da anni problemi economici, senza dimenticare che l’avvento della pandemia ha portato a danni economici incalcolabili. Tutto ciò ha portato alla chiusura definitiva di alcune attività. La nostra preoccupazione è forte soprattutto per la nascita dei nuovi centri commerciali nella nostra zona. Ci sarà senza dubbio un forte impatto economico per la città, che può portare, in assenza di iniziative forti, a nuovi danni per il piccolo commercio”.

Da qui la proposta da parte di Confcommercio avanzata all’amministrazione comunale. “Chiediamo di destinare parte dei proventi economici, provenienti proprio dall’insediamento del Maximall Pompei e di altri centri, per destinarli ai commercianti cittadini. Per creare le condizioni, attraverso azioni mirate e funzionali, per incentivare le loro attività. Il prossimo giugno la IrgenRe realizzerà un parcheggio in via Andolfi, che porterà alle casse comunali altri 800mila euro. Questa somma dovrà essere utilizzata per acquisire in altre parti del territorio cittadino aree da destinare ad analoga funzione. Si pensi, invece, al commercio locale per la rinascita della città”.