Quattro nuovi contagi da coronavirus a San Giorgio a Cremano.

Si tratta di tre persone provenienti da viaggi all’estero (2 dalla Grecia e 1 dalla Spagna, ndr) e un paziente di ritorno dalla Liguria per motivi di lavoro.

“In questi giorni – ha spiegato il sindaco di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinno - il numero di tamponi effettuati è aumentato esponenzialmente vista l’ordinanza del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che prevede l’obbligo di test per chiunque torni dall’estero. Dal 13 agosto a oggi abbiamo avuto ben 208 tamponi negativi e 10 positivi. Difatti, oltre ai 5 positivi provenienti da fuori Campania (ai 4 di oggi va aggiunto un quinto caso rilevato la scorsa settimana di ritorno dall'estero), vi sono anche i 5 concittadini del CAS di via Don Morosini, di cui uno già ospedalizzato. Domani verranno ricoverati anche gli altri quattro, seppur asintomatici, poiché in questo caso la gestione della situazione è ben più ardua”.

Proprio su questi ultimi 4, si è proceduto al ricovero presso il covid center dell’ospedale Loreto Mare di Napoli, riaperto questa mattina. I quattro erano stati trovati positivi sabato e posti in isolamento all'interno del Cas in attesa di trovare una nuova soluzione. Secondo quanto riportano i sanitari intervenuti nei giorni scorsi, gli altri immigrati che vivono nel Cas avevano protestato per la permanenza dei quattro positivi, per timore che il contagio potesse diffondersi e così l'Asl ha disposto il trasferimento al Covid center del Loreto Mare di Napoli. Il centro di accoglienza di San Giorgio a Cremano ospita circa 40 migranti, tutti sono stati sottoposti ai test e non risultano altri positivi.