“Mai accettato il Mes da Salvini e Meloni solo menzogne”. Il premier Giuseppe Conte non ha usato mezzi termini, dopo le parole usate dai membri dell’opposizione, dopo la proposta dell’Eurogruppo.

Il presidente del Consiglio ha così dichiarato. “Il Mes esiste dal 2012, non è stato istituito ieri o attivato la scorsa notte. Come falsamente è stato dichiarato da Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Non è assolutamente così. Se avessero proposte, le portassero. L’Eurogruppo non ha firmato nulla. Su richiesta di alcuni stati membri, non dell’Italia, si è lavorato a questa proposta che è sul tavolo. Inoltre l’Italia non ha attivato il Mes, perché non ne ha bisogno. Lo ritiene uno strumento inadatto e inadeguato rispetto all’emergenza che stiamo vivendo. Le menzogne ci fanno male perché ci indeboliscono. Ho chiesto all'pposizione di essere accomunati nel senso di responsabilità. Ciò che è stato detto fa male all’intera Italia, perché è un negoziato difficilissimo”.

Inoltre ha aggiunto che serve una maggiore unità per non indebolire l’Italia. “Ci sono altri 26 Paesi e dobbiamo lavorare insieme. La mia posizione in consiglio sarà chiaro, la risposta europea la valutiamo nel complesso. Lotteremo per gli eurobond e spiegheremo che il Mes è insufficiente per l’emergenza che stiamo vivendo. La risposta o ambiziosa o non lo è. Oggi dobbiamo inventarci dei nuovi strumenti e da questo punto di vista, io non firmerò finché non avrò un ventaglio di strumenti adeguati alla sfida che stiamo vivendo. Non riguarda solo noi, ma l’Europa e tutti gli stati membri. Con la nostra tenacia convinceremo tutti che questo è l’unico percorso che si offre per ripartire e competere sui mercati globali”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"