Controlli anticovid, citta all’ombra del Vesuvio passate al setaccio. Vasta operazione dei carabinieri per controllare il rispetto delle norme anticontagio: scattate denunce, sanzioni e arresti.

A Boscoreale, un 47enne già noto alle Forze dell’Ordine per plurimi precedenti per reati contro il patrimonio, in materia di armi e di stupefacenti, è stato arrestato a seguito di un ordine di esecuzione di pena. Dovrà scontare 1 anno di reclusione per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

Maggiori risultati a San Giuseppe Vesuviano, dove l’attenzione si è concentrata tra i giovani. Sono 23 le sanzioni elevate a carico di altrettante persone, per mancato uso di mascherine e per circolazione non giustificata dopo le ore 22.00.

Nei guai anche un 26enne cittadino extracomunitario. Controllato e sottoposto a perquisizione sul posto in via Roma, in un pacchetto di sigarette aveva alcune dosi di “hashish”. Per lui è scattata la denuncia per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. Denunciata anche una 23enne extracomunitaria, identificata nel corso di un controllo stradale. E’ risultata irregolare sul territorio nazionale e denunciata.

Durante il controllo delle aree urbane, sono state inoltre riscontrate violazioni di sigilli presso un locale commerciale ed un opificio tessile, già sottoposti a sequestro tra ottobre e novembre 2020. Un 60enne e tre cittadini di nazionalità estera di 53, 38 e 44 anni, rispettivi custodi degli immobili, risultati accessibili, in violazione del vincolo imposto, sono stati denunciati.

Infine, a Ottaviano, un 38enne, già noto alle Forze dell’Ordine per plurimi precedenti contro il patrimonio, è stato arrestato a seguito di un ordine di esecuzione pena. Dovrà scontare 5 anni e 6 mesi di reclusione per una serie di furti.