Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha rafforzato anche in questo fine settimana a ridosso del ritorno della Campania in "zona rossa", il dispositivo dei controlli sulle misure di contenimento anticovid. In totale, tra venerdì e domenica, sono state controllate tra il capoluogo e la provincia 1391 persone e 175 attività commerciali, 159 le sanzioni complessive.

Il potenziamento dei controlli ha riguardato in particolare il Lungomare, via Partenope, via Chiatamone, via Toledo, piazza Rodinò, via Chiaia, i Decumani, il Vomero. Tra i quartieri San Ferdinando, piazza Carlo III, Piazza del Gesù e Piazza Bellini, i militari hanno sanzionato decine di persone sorprese in strada senza un valido motivo e hanno sequestrato, nel corso dei controlli, anche grazie all'ausilio di cani antidroga, hashish e marijuana Al

l'esterno dell'area portuale, il II Gruppo durante tutto il fine settimana ha sorpreso in piena notte, in violazione del coprifuoco, più di 40 persone provenienti dalle città della provincia; inoltre, lo stesso Reparto, a seguito della segnalazione di alcuni passanti, è riuscito a trarre in salvo e a far trasportare in ospedale un uomo in mare in difficoltà nelle acque del Molosiglio. Sanzioni anticovid anche in provincia, a Portici, a Pomigliano d'Arco, a Caivano, ad Afragola e a Quarto, dove le Fiamme Gialle hanno sanzionato decine di soggetti senza mascherina, sorpresi fuori dal comune di residenza oppure trovati in strada durante il coprifuoco.

San Gennaro Vesuviano la Compagnia di Ottaviano ha sanzionato la titolare di un centro sportivo e i partecipanti ad una partita di calcetto, mentre il Gruppo di Frattamaggiore e la Compagnia di Casalnuovo hanno verbalizzato, rispettivamente a Caivano e a San Sebastiano al Vesuvio, i gestori e i clienti di due palestre che erano in funzione e aperte al pubblico nonostante i divieti.