"Raccogliere il grido d'allarme degli operatori ed istituire subito un tavolo regionale sul turismo, aperto a tutti gli attori del comparto, con riunioni telematiche".

È la richiesta di Flora Beneduce, consigliere regionale di Forza Italia.

"Ci risulta, ad esempio, che centinaia di microimprese turistiche e dei servizi siano state tagliate fuori dal Piano socio economico della Regione. Ma in sofferenza sono anche albergatori, titolari di stabilimenti balneari, bed and breakfast e chiunque operi nel turismo. Ci sono circa 2 miliardi di fondi europei per la Campania che possono essere rimodulati. Cosa si aspetta a convocare gli operatori e stabilire una strategia?", aggiunge Beneduce.

"Tutti gli attori del turismo devono far parte di una nuova programmazione degli interventi in Campania. Serve sinergia. Tutto il settore extra alberghiero è in ginocchio, mancano indicazioni precise da far pervenire alle agenzie di viaggio, le attività di noleggio di veicoli con conducente sono allo sbando. La stagione estiva è seriamente compromessa. Cosa aspetta la giunta regionale ad intervenire? Cosa aspetta ad aprire a sua volta un tavolo con il Governo? Un tavolo però a cui siano presenti anche i rappresentanti campani del settore, altrimenti si rischia di affrontare i problemi senza averne contezza come è già accaduto con il food delivery, ostaggio di un'ordinanza regionale che forse penalizzerà ancor di più gli operatori della chiusura stessa", conclude l'esponente azzurro.