“Sono stato il primo a chiedere misure più ristrette. Adesso, prima di prendere decisioni, mi dovete ascoltare”.

Lo ha detto il governatore Vincenzo De Luca, commentando il possibile passaggio della Campania da “zona gialla” a “zona rossa”. E’ infatti attesa in giornata, massimo domani, la decisione sulla regione che a sorpresa era stata inserita nella prima tornata tra quelle a rischio contagio moderato.

Il governo sta modificando la mappa di tutta Italia e la Campania potrebbe rientrare tra quelle con i divieti maggiori per la situazione degli ospedali e l'assenza di posti letto per i pazienti Covid in particolare da Napoli a Castellammare.

In caso di zona rossa scatterebbe lo stop totale degli spostamenti tra Comuni e la chiusura di molte attività. Del resto è altissima l’attenzione sulla Campania, classificata a sorpresa in zona gialla, mentre sono in molti a ritenere che la regione dovrebbe essere rossa. Reportage sul web e in tv hanno dimostrato che nella regione sono molti gli ospedali al collasso.

De Luca, nel frattempo, ha chiesto un incontro al ministro Roberto Speranza. Il governatore già nelle settimane scorse aveva chiesto misure strettamente stringenti per contenere la diffusione del virus. Una situazione che, ora, al netto delle file dinanzi agli ospedali, sta sfuggendo al controllo.

LA SITUAZIONE

L'allarme