Prorogato fino al 6 settembre 2020 l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto, in tutti i luoghi pubblici e aperti al pubblico.

Lo ha reso noto il sindaco di Castellammare di Stabia Gaetano Cimmino. Con un’ordinanza sindacale il primo cittadino ha imposto anche l’obbligo di chiusura degli esercizi commerciali e dei pubblici esercizi alle 2 di notte.

“Grazie alla maturità dei cittadini e alle azioni preventive che abbiamo disposto – ha spiegato Cimmino - siamo riusciti a contenere e circoscrivere gli effetti in città del focolaio che ha coinvolto un Comune limitrofo, ma l’incremento dei contagi sul territorio regionale e nazionale ci induce a non abbassare minimamente la guardia. È importante in questa fase continuare ad essere maturi e responsabili per evitare provvedimenti ancora più restrittivi. Sono previste sanzioni fino a mille euro per chi non rispetterà queste disposizioni”.

Per chi proviene dall’estero, inoltre, permane l’obbligo di segnalare all’Asl il rientro in città per sottoporsi al tampone e rispettare l’isolamento domiciliare fino all’eventuale esito negativo dello stesso.

L'aggiornamento