E’ stato scoperto, mentre vendeva mascherine protettive con rincari del 1200%. I carabinieri della stazione di Giugliano hanno così denunciato un 33enne, titolare di un negozio di alimentari, per manovre speculative.

Le mascherine erano infatti vendute al pubblico a 3 euro, malgrado il prezzo originario fosse di 20 centesimi. Inoltre per ottenere maggiori guadagni le vendeva singolarmente, anziché in pacchi da 10.

I militari, avevano notato alcuni annunci sul web grazie ai quali il 33enne ne pubblicizzava la vendita. Raggiunto il negozio e guidati da un cartello che promuoveva l'offerta, i carabinieri hanno sequestrato 1000 mascherine, ammassate in uno scatolone tra prodotti alimentari.