“Stiamo raccogliendo tutte le segnalazioni, come quella degli Ordini dei Farmacisti sull'importanza in questi giorni del Servizio farmaceutico a battenti chiusi".

Lo ha detto il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca per far fronte all’emergenza sanitaria da Coronavirus.

La proposta si riferisce ai casi di particolare criticità o laddove non venisse garantito un adeguato sistema di protezione individuale al personale presente. “Abbiamo disposto la facoltà per gli esercizi farmaceutici di favorire il lavoro a battenti chiusi. Ma colgo l'occasione per rivolgere un ringraziamento sentito a tutti i farmacisti e al personale del comparto per l'impegno quotidiano e il prezioso contributo che stanno dando alle azioni di contenimento della diffusione dell'epidemia”, ha spiegato il governatore, il quale ha annunciato anche dei provvedimenti per evitare gli assembramenti di persone sui litorali della Campania.

“Ho scritto al Prefetto di Napoli e a tutti i Prefetti della Campania chiedendo l'urgente attivazione di pattuglie delle Forze dell'Ordine e delle Forze Armate per la vigilanza, anche in affiancamento alle Polizie Municipali, per l'azione di deterrenza e contrasto sul lungomare campano, nelle zone aperte e nelle località nelle quali sono stati rilevati i più frequenti assembramenti e fenomeni di mobilità ingiustificata. Tra le raccomandazioni generali, ho rivolto inoltre un invito ai Comuni e alle Forze dell'Ordine affinché domani vengano presidiati i lungomare e i luoghi tradizionalmente affollati di domenica, per evitare che vi siano assembramenti di persone non autorizzati”.

vai alle foto