Mascherine, distanziamento, gel disinfettanti, ma niente termometri, a patto che si rispettino rigorosamente tutte le normative anticovid.

Si sono aperti alle 7 i seggi per le consultazioni elettorali di oggi e domani. Si vota per il Referendum costituzionale, le Regionali e le Amministrative. Per il Referendum sono chiamati alle urne 46.415.806 elettori, in un totale di 61.622 sezioni.

Le elezioni regionali (in Valle d'Aosta, Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Campania, Puglia) interesseranno 18.471.692 elettori e un totale di 22.061 sezioni. Le Amministrative si svolgeranno, invece, in 957 comuni, di cui 608 nelle regioni a statuto ordinario e 349 nelle regioni a statuto speciale: per un totale di 5.703.817 elettori alle urne e 6.756 sezioni.

Le norme di base partono dall’obbligo di mascherina, igienizzazione delle mani sia all’ingresso che al momento del ricevimento della scheda e numero controllato di ingressi simultanei per ogni stanza. La mascherina, però, bisognerà abbassarla quando ci si avvicina al seggio, così da permettere il riconoscimento.

Nessun obbligo di guanti per gli elettori (eccezione fatta per Regioni in cui è previsto che siano i presidenti di seggio a mettere le schede nelle urne) e nessuna misurazione della temperatura prevista. Anche qui, come per le scuole, si farà leva sul patto di fiducia tra cittadino, comunità e istituzioni: è chiamato a non andare al seggio chiunque abbia una temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi centigradi o presenti qualsivoglia sintomo riconducibile alla Covid-19.

Per chi non può recarsi fisicamente ai seggi, oltre alla votazione domiciliare per gli isolati (ci sarà un operatore che andrà a raccogliere il voto), è prevista un’organizzazione per gli ospedalizzati e gli ospiti delle Rsa. In entrambe le strutture verranno costituite delle stanze apposite per raccogliere le schede, dove bisognerà rispettare le solite e inalienabili misure di sicurezza.

Oggi i seggi saranno aperti fino alle 23, lunedì dalle 7 alle 15. Alla chiusura dei seggi seguiranno gli scrutini del referendum e delle regionali. Gli scrutini delle elezioni amministrative cominceranno alle ore 9 di martedì 22 settembre.