Non corrisponde al vero la notizia della chiusura fino al 5 aprile prossimo di tutte le scuole di ogni ordine e grado da parte del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Nessuna notizia in tal senso è stata pubblicata sul sito istituzionale www.interno.gov.it Lo rende noto il Viminale.

IL FATTO. Nella metà delle scuole superiori di tutt'Italia non sono state ancora avviate lezioni a distanza: è quanto emerge da un sondaggio della community ScuolaZoo che ha coinvolto oltre 4mila studenti.

I DATI. Ha risposto in maniera affermativa invece il 31% dei ragazzi mentre restante 20% ha detto che l'istituto che frequenta non ha ancora preso decisioni in merito. Ben il 64% del campione è preoccupato/a per la chiusura delle scuole, il 35% invece non lo è. 

Tra gli aspetti che destano più preoccupazione, c'è il possibile prolungamento dell'anno scolastico (61,7%), il mancato completamento dei programmi scolastici (35%) e le eventuali ripercussioni sugli esami di Stato (23%).

Solo una piccola parte degli intervistati ha detto di essere preoccupato per ragioni di salute. La somma delle percentuali è superiore a 100 perché era possibile selezionare più di un'opzione.

Palazzo in quarantena

La chiusura

primo caso a pompei

Il bollettino

Il punto di De Luca

la scaramanzia

le donazioni

il blocco

le reazioni di tonino scala

Lezioni a distanza alla Leopardi