Altra vittima di coronavirus a Castellammare. E’ morto Giovanni Tommasino, stimato medico di base.

Era da due settimane nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Scafati. Le sue condizioni sono peggiorate improvvisamente. Il suo cuore ha smesso di battere a 63 anni.

Così come riporta anche “Il Corrierino”, quindici giorni fa un'ambulanza l'ha portato via da casa. L’uomo con patologie pregresse, non ha retto al colpo. Il suo ultimo messaggio su facebook l’ha scritto quando ha avuto certezza di aver contratto il virus: “Cari amici, in questi giorni mi sono state riferite tante voci sul mio conto, alcune da ridere, altre un tantinello cattive. Solo oggi posso rispondere, perché ho avuto la conferma della positività al tampone. Sono affetto da infezione da Coronavirus. Adesso sono ricoverato in attesa di trasferimento in una rianimazione. Spero di tornare presto tra voi. Non uscite, è l’unica arma che avete, non potete immaginare quanto è brutto. Io dovevo uscire per forza”.

In tanti sulla sua bacheca avevano rivolto parole di conforto, sperando in una guarigione che purtroppo non c’è stata.