La città di San Giorgio a Cremano piange il primo decesso, da quando è iniziata l’emergenza Coronavirus. Si tratta di un uomo, che era ricoverato da quattro giorni in ospedale.

A dare l’annuncio è stato il sindaco Giorgio Zinno. “Oggi è un giorno di lutto per la nostra città. Oggi subiamo la perdita del primo sangiorgese ammalato di Covid-19, che si è spento poche ore fa in ospedale, dove era ricoverato da quattro giorni. Oggi una famiglia, a cui vanno le nostre condoglianze, non potrà neanche dare l’ultimo saluto ad un padre, un marito, un nonno, perché la legge vieta le cerimonie funebri. La morte è già qualcosa di drammatico, ma quando arriva così violenta, inaspettata e portata da un virus che non si arresta anche a causa di ignoranti che continuano a trasgredire le norme, resta poco altro da aggiungere”.

Il primo cittadino ha promesso anche nuove misure di sicurezza. “Mentre aspettiamo la pubblicazione del nuovo decreto legge approvato dal Governo io ed i miei collaboratori siamo a lavoro per un’ordinanza che restringa ulteriormente la mobilità di persone sul territorio perché è mio dovere fare di tutto perché la nostra comunità sangiorgese sia quanto meno colpita da questo male. Solo insieme possiamo farcela. Restiamo a casa”.