Coronavirus, terzo contagio a Gragnano.

Lo ha confermato il sindaco Paolo Cimmino nel suo bollettino pubblicato sulla pagina facebook del comune. Si tratta di un pilota di aerei rientrato da una settimana da Francoforte, in Germania, ed ora in isolamento domiciliare senza sintomi.

L’uomo, che convive con madre e sorella, ha fatto parte di un gruppo di allievi per assistenti di volo di una compagnia aerea, e, dopo aver frequentato un corso a Bergamo dal 26 gennaio al 2 marzo, è stato trasferito all'aeroporto di Hahn a Francoforte dove è rimasto fino al 15 marzo. Nella stessa giornata il ragazzo è, quindi, tornato a Gragnano presso la propria abitazione dalla quale non si è mai allontanato. Lunedì scorso l’uomo ha ricevuto comunicazione da un collega del corso, residente in Roma, di essere risultato positivo al test. Rivoltosi pertanto al suo medico di fiducia ed all'Unità di prevenzione di Gragnano, è stato sottoposto anch'egli al test che è risultato positivo.

“Il ragazzo, la sorella e la madre sono tutti attualmente in isolamento domiciliare, sotto la sorveglianza quotidiana del medico curante e dell'Unità di prevenzione – ha precisato il sindaco Paolo Cimmino -. Al nostro concittadino e alla sua famiglia va la vicinanza da parte di tutta la comunità Gragnanese. Ho richiesto e sollecitato le Forze dell'ordine, a cui rinnovo il mio ringraziamento per l'opera alacremente svolta, controlli sempre più stringenti e severi, perché dobbiamo capire, tutti, che soltanto rispettando il divieto di assembramento ed il distanziamento sociale possiamo contenere l'espansione del virus”.

il secondo caso