"Chiusi per troppo amore". Recita così il post de "Il Baretto", storico locale della movida di Torre Annunziata che è stato il primo a decidere di chiudere (senza dare ancora data di riapertura), per evitare contagi da Coroanvirus tra i giovani e mostrando grande sensibilità.

Il titolare Domenico Caraviello ha fatto da apripista a quella che potrebbe essere una serrata collettiva da parte dei locali della movida di via Gino Alfani. Subito dopo di lui, anche il Club Mediterraneo, altro luogo di ritrovo per gli amanti della vita notturna e non solo, ha deciso di chiudere fino a che la situazione non tornerà alla normalità. Ad annunciarlo con un post su Facebook è stato Bruno Autieri, uno dei gestori.

Gli altri esercenti della zona potrebbero presto seguirli a breve, anticipando anche il nuovo decreto del Governatore De Luca, che nel pomeriggio ha parlato di chiusura di bar e ristoranti dopo le 18 almeno fino a domenica.