Sono state ben tre li persone rientrate a Trecase dalla zona rossa, istituita dall’ultimo decreto del premier Conte. Secondo quanto riferito dal Centro Operativo Comunale di via Sciesa si tratta di abitanti che si sono autodenunciati.

LA VIDEOCHIAMATA. Sono state, inoltre, contattate telefonicamente tutte le famiglie che si trovano in “quarantena domiciliare” disposta dal Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Napoli 3, i cui componenti affermano di essere in buone condizioni.

Le condizioni di salute della donna positiva, attualmente ricoverata presso l’Ospedale “Cotugno” di Napoli restano stazionarie. In mattinata ha, comunque, avuto modo di tranquillizzare i figli minori attraverso una videochiamata.

LA VISITA DELLA DONNE AL COC. Nel giorno della Festa delle donne hanno voluto trascorrere alcune ore con gli operatori del COC anche la presidente del Consiglio Comunale di Trecase, Mafalda Teresa Matrone e l’assessore Anna Fusco che all’unisono hanno espresso vicinanza alle famiglie in quarantena ed hanno sollecitato i cittadini a rispettare le norme di emergenza emanate dal Presidente del Consiglio dei ministri, prof. Giuseppe Conte, e dal Presidente della Regione Campania, on.le Vincenzo De Luca.

IL COMMENTO DEL SINDACO. Il sindaco Raffaele De Luca ha così commentato la giornata: “La situazione, pur nella sua gravità, è da noi monitorata ora per ora. Ringrazio la polizia locale, la protezione civile e l’Asl Napoli 3 Sud per la preziosa opera svolta nell’interesse della collettività. Raccomando a tutti i cittadini di rispettare le misure di prevenzione e precauzione igienico – sanitarie. Confido nel senso di responsabilità di tutti, anche per evitare le sanzioni penali previste”.