Visto il periodo di emergenza da Coronavirus le udienze per direttissima sono state spostate dal Tribunale al commissariato di polizia di Torre Annunziata, con i magistrati che saranno in videoconferenza.

Così tutte le cause del comprensorio sono state spostate al presidio, sito in corso Umberto I.

Alla decisione del trasferimento è arrivata una nota da parte dei sindacati di polizia Siulp Napoli, Silp-Cgil, Uil Polizia e Fsp Polizia di Stato, che hanno chiesto al Procuratore Filippelli  l’idoneità a contenere in contemporanea il numero di persone previste all’attività, nel rispetto delle dovute distanze precauzionali anticontagio (dividere gli spazi fra imputati, probabili avvocati e personale). Inoltre di dedicare accesso ed uscita di dispositivi dispenser di igienizzazione e il rispetto della vigente normativa in materia di Dpi. Poi un’impiantistica a norma e impianto di condizionamento e finestre con grate protettive. Infine servizi igienici dedicati e la pulizia quotidiana accurata degli ambienti con prodotti igienizzanti.