''Un Rosario lungo un giorno, tutti i giorni'' e' la ''staffetta di preghiera'' che lancia il Santuario dedicato alla Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei. La proposta ai fedeli, che in questi giorni di isolamento nelle proprie case e di angoscia per i numerosi contagi e morti da Coronavirus, hanno ripreso la pratica della recita del rosario quotidiano come conforto e speranza contro la pandemia, e' di assumere l'impegno di unirsi mezz'ora al giorno - ogni giorno -, dalle ore 7 alle ore 22, con la recita del rosario, per impetrare la fine della pandemia di Coronavirus.

E' possibile comunicare l'orario scelto sulla pagina Facebook ufficiale ''Pontificio Santuario di Pompei'', mediante un post specifico dedicato all'iniziativa. Già da alcuni giorni, migliaia di fedeli delle parrocchie della citta' mariana e di altre citta' hanno cominciato questa pratica e anche le Suore Domenicane Figlie del Santo Rosario di Pompei, fondate proprio dal Beato Bartolo Longo, che hanno ''il Rosario per insegna, per difesa, per titolo'', stanno dando il proprio contributo. La preghiera del santo Rosario, fondamento stesso del Santuario di Pompei, è, come diceva San Pio da Pietrelcina, ''arma'' efficace contro il male.