Curva dei contagi stabile in Campania, dove il rapporto tra positivi e tamponi si mantiene sotto l'8% (7,91% oggi). I nuovi casi riportati dal bollettino dell'Unità di Crisi della Regione sono 1.573, di cui 77 sintomatici, su un totale di 19.886 test processati. Il bollettino segnala anche ventinove vittime (dieci nelle ultime 48 ore, 19 risalenti ai giorni precedenti) e un numero molto elevato di guariti, 2.041. Sale di tre unità, da 107 a 110, il numero dei pazienti in terapia intensiva; le degenze Covid calano invece da 1.301 a 1.290.

Tra le vittime anche il noto scultore Luigi Mazzella, 86 anni. L'allievo di Ennio Tomai è deceduto nell'ospedale Cotugno di Napoli, dove era stato ricoverato a causa delle complicanze innescate dal virus. Il virus si estende a macchia di leopardo in particolare nell'area vesuviana dove si registrano due morti e un nuovo deciso incremento nel numero dei contagi da Covid-19. Lo si evince dai dati forniti dai sindaci di Torre Annunziata e Torre del Greco, due delle città più colpite nella provincia di Napoli dove sono state chiuse le scuole e sono state adottate altre misure per provare a contenere la risalita dei casi.