“Inutile chiudere alcuni negozi alle 18 se poi a Torre Annunziata le persone continuano a scendere in strada allegramente”. La consigliera comunale Maria Teresa De Martino si è scagliata contro il provvedimento adottato dal sindaco Vincenzo Ascione. Il primo cittadino martedì scorso ha firmato l’ordinanza con cui si prorogano la chiusura delle scuole, le restrizioni sulla movida e la chiusura anticipata dei negozi non fondamentali.

Una sorta di “coprifuoco anticipato” con l’obiettivo di porre un freno all’aumento dei contagi in città. Solo questa mattina è stata confermata la 40esima vittima del covid. Nei giorni scorsi proprio il sindaco Ascione aveva puntato il dito contro i numeri: nei primi mesi del 2021 sono stati infatti già superati tutti i dati del 2020. Un segnale preoccupante e che ha fatto propendere per le ulteriori restrizioni.

Una decisione, però, che non ha ricevuto il benestare della consigliera De Martino: “La chiusura di alcuni esercizi commerciali è soltanto una ulteriore batosta per loro. Credo sia necessario chiudere tutto, altrimenti nulla ha senso. I contagi ormai aumentano in misura spaventosa”.

Di qui il messaggio ai cittadini: “Non aspettate che le ordinanze vi chiudano in casa – ha concluso la consigliera – pensate piuttosto a tutelare la vostra salute e quella dei vostri cari”.

la 40esima vittima

il bollettino

l'ordinanza